Loading...
OSPITI 2017-10-07T17:28:50+00:00

OSPITI

I pomeriggi di PAW ⋄ CHEW ⋄ GO servono per incontrare da vicino grandi progetti: editori che hanno fatto la storia incontrano giovani editor online, famosi illustratori ci presentano in anteprima i loro libri, le parole fluiranno libere dal palco dedicato ai talk.

“Zambesi” di Fabio Tonetto e Paolo Cattaneo ed. Delebile

Zambesi è una storia nata dalla collaborazione tra Paolo Cattaneo, alla scrittura, e Fabio Tonetto, ai disegni.
Il sottobosco della città che contraddistingue i racconti di un autore incontra così le atmosfere sospese dei cartoon dell’altro. Ne nasce una straniante combinazione in cui gli adolescenti di Cattaneo diventano goffi pupazzi, simili a portachiavi gommosi degli anni novanta che si muovono per strade deserte.
In un gioco inquietante ed assurdo, le architetture della città vuota ricalcano i mausolei del cimitero di Torino, solo uno dei tanti elementi che rendono palpabile l’atmosfera di sottile disagio che permea gli immaginari di ciascuno dei due autori.
Le fissazioni e i dettagli che fanno dei loro stili due tra i più matti ma interessanti della loro generazione si fondono in una storia che è più della somma delle sue componenti, in cui tutti gli elementi delle storie di Cattaneo e dell’immaginario visivo di Tonetto raccontano un appuntamento dalla conclusione surreale che arriva inaspettata e scioccante, come Zambesi.

Presentazione e firmacopie / 14 ottobre – ore 14:00

FABIO TONETTO
Fabio Tonetto è nato ad Alessandria.
I suoi lavori hanno trovato spazio su diverse fanzine e progetti (Amenità, Lök, Puck!, Delebile, collettivo mensa, A4GOD, WATT, Teiera, Bcomics, Retina, Costola ) e su magazine come Rolling Stone, Frigidaire, Barricate, Linus e Vice USA.
Il suo ultimo lavoro è il fumetto ” RUFOLO ” edito da Eris Edizioni.
Vive e lavora a Torino

PAOLO CATTANEO
Paolo Cattaneo, 1982, vive e lavora a Genova.
Dal 2013 collabora con Canicola e nel 2015 è uscito il suo libro a fumetti L’estate scorsa (Canicola Edizioni).
Nel 2017 è uscito il suo secondo libro per Canicola: Manuelone.
Attualmente sta lavorando al suo prossimo libro a fumetti.

“Robinson: Art Direction e illustrazione” con Francesco Franchi

Una lezione sul rapporto fra art direction, grafica e illustrazione, partendo da Robinson (magazine de La Repubblica).

Talk / 14 ottobre – ore 15:30

FRANCESCO FRANCHI
Francesco Franchi è un grafico e giornalista italiano nato nel 1982. È caporedattore a Repubblica da settembre 2016. Direttore creativo di IL, il magazine del Sole 24 ORE, dal 2008 al 2016. Professore a contratto presso l’Università IUAV di Venezia, ha tenuto e tiene laboratori e workshop presso la Singapore Management University, il Politecnico di Milano e altri istituti universitari in Italia e all’estero. Il suo ultimo libro è The Intelligent Lifestyle Magazine – Smart Editorial Design, Ideas and Journalism (Gestalten 2016). È autore di Designing News – Changing the World of Editorial Design and Information Graphics (Gestalten 2013). Ha vinto numerosi premi, tra cui gli European Design Awards, i D&AD Awards, gli SPD Awards e il premio Compasso d’Oro ADI. Alcuni suoi lavori sono stati pubblicati o esposti in diversi Paesi, recentemente al V&A Museum (Londra) e al Cooper Hewitt Smithsonian Design Museum (New York) .

.

“L’entrata di Cristo a Bruxelles” di Andrea Antinori
ed. Corraini

Che festa bisogna preparare se è Cristo in carne ed ossa ad arrivare in città? Serve un’orchestra grandissima, postini super veloci a consegnare gli inviti e una torta millefoglie alta come un uomo che indossa un cappello. Tutto comincia con il quadro di James Ensor L’entrata di Cristo a Bruxelles esposto al Getty Museum di Los Angeles: è da qui che parte il viaggio di AndreaAntinori e della sua fantasia. In sella al nostro asino, cammineremo insieme a Cristo per deserti assolati, cavalcheremo sopra il mare e saliremo in cima alle montagne. E questo sarà solo l’inizio, perché è adesso che comincia la festa. Agghindatevi come si deve: tra gli invitati di L’entrata di Cristo a Bruxelles ci saranno anche un elefante, Magritte, la sua mela e persino la luna!

Presentazione e firmacopie / 14 ottobre – ore 17:00

ANDREA ANTINORI
Andrea Antinori, bolognese nato a Recanati nel 1992, si forma presso l’ISIA di Urbino e l’Escola Massana di Barcellona.
Dal 2013 collabora come illustratore per diverse case editrici italiane, in particolar modo con Corraini edizioni, con la quale pubblica “Questo è un alce?” (2015), “Un libro sulle balene” (2016) e “L’entrata di Cristo a Bruxelles” (2017).
Di “Un libro sulle balene” vengono esposte nel 2016 le illustrazioni al Mambo di Bologna in occasione del fiera del libro.
Nel 2017 viene selezionato tra gli Illustratori esposti al Bologna children’s book fair 2017, e vince insieme alla casa editrice Biancoenero Edizioni e all’autore Vincent Cuvellier il premio Andersen per “miglior libro 6/9 anni”.
All’estero ha lavorato con la galleria parigina Les Artychauts e per la rivista inglese Create.

.

“Sempre libera” di Lorenza Natarella ed. BAO

Maria Callas. La Divina. Un personaggio impossibile da raccontare in modo convenzionale, che Lorenza Natarella affronta con uno stile – biografico, narrativo e visuale – unico e senza precedenti, come la donna la cui vita narra in queste 192 pagine, dal primo all’ultimo giorno, usando una mise en page eclatante, iperbolica ed elegantissima, esaltata da una bicromia nero-rosa deliziosamente glamour. Un libro su una donna senza compromessi, la cui imponente figura si staglia sfacciata su uno sfondo di personaggi di contorno memorabili, da Renata Tebaldi a Luchino Visconti, da Franco Zeffirelli ad Aristotele Onassis, fino a Pier Paolo Pasolini. Una delle dive più grandi di tutti i tempi, di cui ricorre nel 2017 il quarantennale della morte, rivive attraverso le sue boutade rutilanti, il suo genio contorto, il rapporto doloroso con la madre che l’ha fatta e inventata. Una biografia con il respiro di un romanzo.

Presentazione e firmacopie / 14 ottobre – ore 18:30

LORENZA NATARELLA
Lorenza Natarella è nata a Lanciano, in Abruzzo, nel 1988. È stata abituata bene e ha scritto e disegnato tutto il tempo senza mai pensare di farne un lavoro, fino al 2006, quando le è preso qualcosa e ha deciso di studiare grafica e illustrazione a Milano, dove è poi rimasta per sempre. Nel 2011 ha co-fondato Studio Armad’illo e, siccome continuava a scrivere e disegnare, ha finalmente pensato di farne un lavoro. Nel 2013 ha raccontato la sua infanzia a fumetti ne “La Cìtila”, per la collana Gli anni in tasca di Topipittori. Dal 2015 al 2017 ha lavorato a Sempre libera, il suo ultimo graphic novel uscito per BAO Publishing, che racconta la vita di Maria Callas.

Paolo Bacilieri e Milano – dialogo con Giulia Cavaliere

Da Gino Bramieri a Ermanno Olmi, dai fidanzati negli androni di palazzi senza nome, fino agli scorci sulla Torre Velasca. Morosi a Milano, umani a Milano, prospettive di Milano. Un viaggio in tram, o una passeggiata a piedi, in compagnia di Paolo Bacilieri e del suo Zeno nella Milano migliore del fumetto italiano, tra fascinazioni anni ’70 e contemporaneità.

Zeno Porno e la magnifica desolazione – ed. Coconino Press
Dalla profonda provincia veneta a Milano, fino al alto oscuro della Luna: una polifonia di storie comiche, romantiche e avventurose, in bilico tra il quotidiano e il fantastico, dall’autore dei pluripremiati Sweet Salgari, Fun e More Fun.
Un anti-eroe tenero e maldestro. Un omaggio al fumetto, alla sua forza narrativa e alla sua varietà di registri. Un inno al lato assurdo e onirico della vita.

Intervista e firmacopie / 15 ottobre – ore 14:00

PAOLO BACILIERI
Paolo Bacilieri è nato a Verona nel 1965 e lavora nel mondo della narrazione a fumetti dal 1980. Tra le sue opere Barokko, Durasagra e The Supermaso Attitude. Ha creato il personaggio di Zeno Porno, le cui stralunate avventure sono state pubblicate negli anni ’90 su riviste e poi raccolte in volumi. Disegna per diverse testate dell’editore Sergio Bonelli. Tra i suoi ultimi graphic novel Adiòs Muchachos, la biografia a fumetti Sweet Salgari, Fun, premiato nel 2015 al Napoli Comicon e al Treviso Comic Book Festival, il seguito More Fun e Palla. I suoi volumi sono pubblicati all’estero in diversi Paesi, tra i quali Francia, Spagna, Inghilterra e Stati Uniti.

GIULIA CAVALIERE
è nata nel 1985. Scrive di canzoni e cultura pop su Rolling Stone Italia, Linus e altri magazine culturali italiani; è stata redattrice della rivista The Towner by Moleskine, dedicata all’esplorazione della narrativa delle città.

“Like Kobe” di Francesco Poroli
ed. Baldini & Castoldi

Che cosa ha reso Kobe Bryant uno dei più grandi giocatori di basket di sempre?
L’illustratore Francesco Poroli racconta – grazie
al suo tratto inconfondibile – l’ascesa all’Olimpo
del basket mondiale del Black Mamba attraverso le tappe più signi cative della sua carriera di uomo e di sportivo.
Le creazioni gra che di Francesco Poroli ci trascinano nel percorso formativo di un ragazzo diventato uomo giorno dopo giorno, per capire come la dedizione
e l’amore per la pallacanestro lo hanno trasformato in un’icona mondiale come nessun’altra.
Un libro illustrato fatto di parole e immagini per raccontare ai suoi due gli cosa ha reso implacabile e determinato un giocatore che ha rincorso (e raggiunto) la grandezza per tutta la vita, provando a spiegare concetti e valori come dedizione, etica professionale, ossessione e – soprattutto – passione.
Superare le dif coltà, gli infortuni, vincendo e perdendo le s de che ti si pongono davanti, mettendosi in discussione senza mai tirarsi indietro: valeva per il Mamba sui campi da basket, come vale per tutti nella vita di ogni giorno.
Perché il punto non è essere Kobe Bryant.
Il punto è diventare il Kobe Bryant di se stessi.

Presentazione e firmacopie / 15 ottobre – ore 15:30

FRANCESCO POROLI
(1975) è nato e vive a Milano, dove lavora come illustratore e art director freelance.
Ha pubblicato su testate quali The New York Times Magazine, Wired, GQ, Il Sole24 Ore, La Repubblica e Style Corriere della Sera. Ha inoltre lavorato per clienti come Google, adidas, NBA, Red Bull, McDonald’s, Unicredit e molti altri.
I suoi lavori sono stati esposti in collettive a Milano, Vicenza, Roma, New York e Londra e sono stati premiati da SOI – Society of Illustrators New York e SPD – The Society of Publication Designers. Prima e oltre tutto questo, è orgoglioso papà di Riccardo, otto anni e Beatrice, quasi cinque.

“Fear” di Letterpress Workers
ed. Lazy Dog

Ultimo libro collettivo di Lpw, Fear è un libro dedicato alla paura. Questo è stato il tema dell’edizione 2016, durante la quale più di trenta designer tipografici hanno lavorato insieme per cinque giorni, utilizzando caratteri mobili e torchi tipografici. Partiti da tre tipologie diverse di paura – atavica, personale e sociale – hanno ricombinato le lettere come immagini creando un flusso di concetti visivi. Il risultato è stato un corpus di più di venti stampe.
Sedici di queste, accompagnate da altrettante citazioni letterarie, costituiscono il corpo centrale del libro, un vero e proprio cortocircuito tipografico: le stampe realizzate sono state, infatti, riprodotte in offset mentre le citazioni, composte utilizzando caratteri nativi digitali, sono state stampate in letterpress.
Il libro, liberamente ispirato ai volumi NU progettati da Willem Sandberg, contiene altri testi che, attraverso il racconto di quanto ha rappresentato e rappresenta la stampa a caratteri mobili, rendono omaggio a tutti i designer capaci di affrontare le proprie paure, ribaltandole in esempi di coerenza progettuale e di vita.
All’edizione regolare, pubblicata da Lazy Dog, si affianca quella deluxe costituita, oltre che dal libro, da venticinque nuove stampe letterpress originali. Allacciandosi alla vicenda umana di Sandberg, il tema comune di queste, realizzate singolarmente, è stato quello del coraggio, creando un collezione di opere unica nel suo genere.

Presentazione / 15 ottobre – ore 11:30

LETTERPRESS WORKERS
Lpw è una comunità internazionale di designer letterpress che si riunisce ogni anno per una residenza d’artista. Durante cinque giorni di vita comune, i partecipanti lavorano su un tema collettivo, condividendo competenze, approcci culturali e modi di pensare. Nato nel 2012 per opera dell’Officina Tipografica Novepunti, nel 2014 ha trovato collocazione definitiva al Leoncavallo S.p.A. Obiettivo principale è quello di creare un network fisico di persone. Per questo motivo la comunità di Lpw è inclusiva (ad eccezione di ogni tipo di razzismo) e cresce anno dopo anno.

Collana Henry Darger
“La Medusa” di Roberta Scomparsa
ed. Canicola

Estate, vacanze al mare o in montagna, identità da mettere a fuoco, pulsioni sessuali. “La medusa” di Roberta Scomparsa e “Daniele tra gli alberi” di Francesco Saresin sono i primi titoli della nuova collana “Henry Darger”. Storie brevi da leggere d’un fiato, storie capaci di aprire l’immaginazione del lettore, belle storie.

La nuova collana “Henry Darger” di Canicola intende proporre storie brevi di giovani autori del fumetto contemporaneo e i più interessanti sviluppi nell’ambito della ricerca linguistica. Il racconto breve nella letteratura così come nel fumetto ha una sua forte specificità linguistica che lo avvicina più alla poesia che alla prosa. Nel racconto breve è più importante evocare che descrivere, e i racconti più riusciti sono quelli che condensano una forte tensione che poi rimane viva nell’immaginazione del lettore. In ambito editoriale la graphic novel ha relegato sempre più il racconto breve per lo più negli spazi dell’autoproduzione o del web e spesso i giovani autori si trovano a esordire professionalmente con difficoltà nel racconto a lungo respiro dove è necessaria una forte maturità autoriale.

Roberta Scomparsa, “La medusa”
Una giornata al mare come tante se ne sono viste nella migliore commedia all’italiana, tra crema solare, bagni infiniti e un’afa insopportabile. Una madre e due sorelle: l’infanzia che si affaccia sulla preadolescenza tra gioco e ingenua curiosità e la scoperta delle prime vere pulsioni. Una storia breve che fotografa l’intimità e il turbamento dei ragazzi che stanno inconsapevolmente crescendo. La luminosità di un acquerello che restituisce in maniera acuta una scheggia di vita quotidiana: tic e vanità, freschezza e caducità della vita.
Il volume nasce in collaborazione con il Treviso Comic Book Festival.

Presentazione / 15 ottobre – ore 17:00

ROBERTA SCOMPARSA
è nata a Treviso nel 1994. Nel 2015 è tra i fondatori dei progetti Nacoid serigrafia e Doner Club autoproduzioni a fumetti. Frequenta il corso di fumetto e illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna.